• Leggi il mio nuovo libro
    LEGGI IL MIO NUOVO LIBRO: Il Virus benefico. Aprirsi la strada per la libertà e la verità in un mondo di sopraffazioni e menzogne

    Acquista ora

  • Leggi il mio nuovo libro
    LEGGI IL MIO NUOVO LIBRO: Il Virus benefico. Aprirsi la strada per la libertà e la verità in un mondo di sopraffazioni e menzogne

    Acquista ora

  • Dadrim Copertina Originale
    LEGGI IL MIO NUOVO LIBRO: Il Virus benefico. Aprirsi la strada per la libertà e la verità in un mondo di sopraffazioni e menzogne

    Acquista ora

Dopo la cena non mangiare con la mente

Terrazza sul Danubio

Bonsoir tout le monde!!! O forse dovrei dire ai miei soliti e amati "quatre chats et noirs purs". Comunque sia, questa sera vi propongo due parole, o forse un po' di più, sulla mente e la sua malsana propensione a trattenere ogni tipo di scoria del passato facendoci soffrire inutilmente, facendoci perdere immani energie, spesso facendoci invecchiare molto più rapidamente, spesso perfino compromettendo in vari modi la salute del nostro povero corpo. Per esempio, quando una cena finisce la lingua non sente più alcun sapore, non trattiene la percezione di ciò che ha mangiato. Stessa cosa vale per il sesso.

Il corpo dopo aver fatto l’amore è appagato, almeno per un certo periodo vive libero dal desiderio sessuale (sesso dipendenti esclusi). È solo la mente che può attaccarsi all’esperienza e rievocare il sapore che avevano le pietanze iniziando a pensare ossessivamente a quando ripetere una cena o a quando rifare l’amore. La nostra mente non segue la naturalezza che contraddistingue il corpo e i suoi sensi perché si è persa in una continua attività di ricerca del piacere e fuga dal dolore: piaceri e dolori che essa stessa proietta in continuazione sul futuro pescandoli dalle esperienze passate. La mente in realtà abusa in continuazione del corpo e dei sensi logorandoli, facendoli ammalare. E così il pensiero diviene un mero meccanismo di sopravvivenza, anche quando si potrebbe semplicemente e pienamente vivere! Veramente pochi di noi dopo aver “mangiato una situazione” la digeriscono completamente e passano oltre con leggerezza e freschezza mentale. Questo accade a causa dei molteplici fattori condizionanti che portiamo più o meno consapevolmente dentro di noi, che costituiscono la nostra identità attraverso l’identificazione. Ci hanno addestrati a identificarci! Ma tutto ciò può cambiare, può finire! Osservandoci e ascoltandoci con sempre maggiore cura e attenzione, abituandoci a percorrere la strada a ritroso, pertanto “rallentando” le nostre risposte meccaniche attraverso l’esser sempre più presenti a noi stessi, possiamo lentamente interrompere tutti i processi meccanici del nostro pensiero.
Buona serata miei cari compari! ; )
P.S. Se condividete condividete! Cool
Foto: Danubio da Yugovo

Tags: Psicologia, Pace della mente

Per inserire i commenti vai a fondo pagina

Commenti   

# LINUS 2018-11-15 07:14
Condivido pienamente, ma non è semplice riconoscere e rendersi conto di questi meccanismi, a me sono occorsi anni. Ora volevo chiederti se secondo te è possibile "mostrare" queste dinamiche che avvengono in noi a dei bambini a 8/12 anni? Da dove si comincia????
Grazie un abbraccio
# Pier 2018-11-15 18:19
Dal mio punto di vista non mostrare dinamiche condizionate ai nostri bambini è la vera sfida.
Vero è anche che nei bambini esistono tutti i semi dell'ego e delle sue possibili degenerazioni, chi più chi meno. Ti consiglio un libro di Osho che parla proprio di questo. L'ho trovato illuminante.

Un abbraccio,
Pier


Titolo: I figli. Una nuova visione
Autore: Osho

Frammento tratto dalla prefazione: Hai bisogno di molto coraggio se vuoi andare oltre il condizionamento di un passato malato che fa sì che i bambini siano il prodotto del narcisismo, dei desideri e delle ambizioni represse dei genitori. I suggerimenti di Osho sono semplici ma radicali: propone di accettare la disubbidienza, incoraggiare lo spirito di ricerca, lasciare che i bambini siano liberi di esplorare liberamente la propria sessualità, relazioni estremamente sincere e oneste tra genitori e figli...

Frammento tratto dal libro: "Ogni bambino nasce felice, innocente, colmo di meraviglia. Poi accade qualcosa, e tutti quei bambini meravigliosi si perdono: la loro innocenza viene distrutta. E tutta la loro felicità si trasforma in disperazione. Osserva un bambino che raccoglie conchiglie e pietre colorate sulla spiaggia: è più felice dell'uomo più ricco del mondo. Qual è il suo segreto? Quel segreto è anche il mio. Il bambino vive nel momento presente."

Osho

PER INSERIRE COMMENTI DEVI ESSERE ISCRITTO.
TI RICORDIAMO CHE L'ISCRIZIONE E' GRATUITA!

Libri

Contengono alcune fra le risposte più significative del blog su amore, meditazione, realizzazione di sé, libertà dai condizionamenti.

Canzoni

Ascolta le nostre canzoni: un viaggio nel mondo delle emozioni e del pensiero umano alla ricerca del significato ultimo delle cose.

Iscriviti

Iscrizione gratuita e illimitata permette l'inserimento di commenti e la ricezione newsletter.