• Tramontobastia
  • Ragazze Danubio
  • Orologio Rovescio
  • Uomo Del Mare

Frammenti di uno specchio

 Nicola ha scritto: Ciao Pier, come stai? Ultimamente ho una sensazione, che io, come te e altri sei miliardi di persone siamo frammenti di un enorme specchio andato in frantumi, dove ogni pezzo pensa di essere l’intero. Osservo le persone e tranne qualche raro caso, tutti mi appaiono confusi, viandanti senza meta. Scusa per queste poche righe, se vuoi anche illogiche, vorrei sapere se è solo una mia sensazione o anche la tua?  
 
Pier ha risposto: Dal mio punto di vista la mente è simile ad un prisma. Quando un raggio di luce attraversa il prisma viene rinfranto generando una molteplicità di colori. Se la mente è unicamente rivolta verso l’esterno assume di volta in volta l’identità del “colore” che percepisce, andando incontro a molteplici sofferenze causate dalla transitorietà dei fenomeni. Se la mente, attraverso l’indagine e la riflessione (intesa come “puro rispecchiare” osservare senza pregiudizi), inizia a rivolgersi verso la “sorgente della luce”, progressivamente trova sempre più pace e serenità. Il mondo visto attraverso il “prisma” della mente identificata diviene un luogo di conflitti, disperazione e guerre, il presente ne è piena conferma. Se visto partendo dalla consapevolezza della sua origine “indivisa e luminosa” diviene una sempre nuova esperienza di diversità e bellezza, facendo per di più emergere una grande compassione verso chi vive ancora frammentato.A noi il compito di riportare la mente alla sorgente della vita, all’Essenza, spezzando il doloroso inganno provocato dall’identificazione alle cose e alle idee, frutto dell’ignoranza e del desiderio smodato. Non perdiamoci dunque nell’angoscia che facilmente provoca e diffonde la gravità di questi tempi, ma investiamo tutte le nostre energia nel coraggio di rimanere sempre più vuoti, onesti e leggeri interiormente. Lascia passare la confusione e la paura, non badarle, guardale come osserveresti delle nuvole nere e cariche di pioggia che attraversano il cielo. Raccogliti maggiormente in quella Presenza che ti permette di essere e percepire ogni cosa. Noi siamo sempre focalizzati sul fuori, fra idee e sensazioni provenienti dal mondo, ma mai o troppo poco su ciò che è dentro, l’Essenza, il potenziale di ogni cosa. Se non ci identifichiamo con le forme del pensiero e del sentire, la percezione di frammentazione e alienazione che spesso ci accompagna scema gradualmente. Nulla dura più di tanto se non ci aggrappiamo con forte desiderio o paura (che sono poi la stessa cosa). Questa è la mia “sensazione”.
 
Un caro saluto,
Pier

Tags: Ricerca della felicità, Equilibrio interiore

Per inserire i commenti vai a fondo pagina

PER INSERIRE COMMENTI DEVI ESSERE ISCRITTO O ABBONATO.
TI RICORDIAMO CHE L'ISCRIZIONE E' GRATUITA!

Libri

Contengono alcune fra le risposte più significative del blog su amore, meditazione, realizzazione di sé, libertà dai condizionamenti.

Canzoni

Ascolta le nostre canzoni: un viaggio nel mondo delle emozioni e del pensiero umano alla ricerca del significato ultimo delle cose.

Iscriviti

Iscrizione gratuita e illimitata permette l'inserimento di commenti e la ricezione newsletter.