• Tramontobastia
  • Ragazze Danubio
  • Orologio Rovescio
  • Uomo Del Mare

Fatti e parole da ricordare

Il silenzio dei fatti

La "verità" mediatica è nei proclami del più potente, la realtà dei fatti negli occhi di chi c'era. Non sempre chi c'era può o vuole parlare... La storia è piena di vuoti e falsità generate dal silenzio...

Tags: Riflessioni sulla guerra e il conflitto

Per inserire i commenti vai a fondo pagina

Commenti   

# Tranchi 2015-12-23 08:01
Grazie,Pier per questa commovente condivisione e testimonianza,s ai, per la verita' non ho avuto tempo per andare a "cercarmi la verita' su determinati accadimenti (sempre che si trovi e sopratutto,qual 'e' e chi la dice..)
Accetto quella dei mass-media che per ovvi motivi mi indica e dirotta su cosa indignarmi,su chi piangere e su chi inveire. Figo,no? Facile e comodo,che carini,e' confortante sapere che pensano al bene mio...
D'accordo,grazi e,ma ci mancherebbe e scusami tanto se per ovvi motivi di tempo,me ne interesso in modo sbrigativo e superficiale. Un minuto di silenzio basta? E si,un minuto,oltre questo,sai,la mia mente ricomincia a ribollire dei cavoli suoi..Scherziam o,non per cattiveria,ne' vorrei passare per insensibile,ma in questo momento (come in ogni altro) non ho tempo per riflettere sulle cose degli altri,cosi lontani dalla mia realta' e dalla mia vista,in fondo io personalmente non ho fatto nulla di male e poi da qua e incasinata come sono,cosa mai potrei fare?
Guarda,te la dico tutta,proprio perche' mi dispiace tanto per quei poveretti ho fatto una donazione a Telethon,e svariati 2 euro tramite Sms per diversi appelli Tv a bambini con tutti i disagi possibili,anche ai barboni ad ogni angolo di strada una piccola offerta..E' Natale anche per loro.
Che mondo!
Ora scusami,e' stato bello condividere,ma ho un casino di cose da fare,in primis sgamare mio marito con quella str...della mia amica,e poi domani scade il mutuo,l'assicur azione,la palestra, il lavoro non va niente bene,sono in causa col mio vicino mi mi ha denunciato perche' il mio cane abbaia sul balcone,io lavoro,cavoli,c he dovrei fare,lasciarlo solo tutto il giorno chiuso in casa?
Per non parlare dei figli,sempre li a chiedere e far guai,ma io glielo dico sempre,sai,il mondo e' dei piu' furbi,datevi da fare,smidollati ,tirate fuori gli attributi,dovet e emergere sugli altri,conquista re un posto al sole,magari con determinazione ed un pizzico di sano egoismo,altrime nti sarete degli sfigati,e poi,se quei pazzi vengono qui,a casa nostra, a fare la guerra,ci andiamo di mezzo noi,il popolo, che non c'entra nulla...Dio ci scampi..
Vado,va,tra qualche giorno e' Natale e devo finire con i regali,il pranzo,un vestito decente,verrann o pure quei rompi dei miei suoceri,mi toccano,ah, pure la mia amica col su bel compagno...che dici,chiodo schiaccia chiodo?
Come vedi in fondo anch'io nel mio piccolo sono in guerra tutti i giorni.No,no,no n con tutto il mondo,solo con chi sta nel raggio delle mie reazioni e pensieri,fin dove arrivo,insomma, scherzi,io limito e mi limito,e poi,mica sono contagiosa,i miei pensieri e modi di fare,capisci,no n e' che se ne vanno in giro da soli,e poi a Natale si deve essere piu' buoni,si puo' fare,dai,tutto passa..Ma che dici,cosa mi vuoi far capire..che c'e' che non va? Non comprendo,ho letto l'articolo,mi sono pure commossa,dici di non aiutare il silenzio,di non berci le menzogne che ci raccontano,ma in concreto,io,com e e cosa potrei fare di piu'?
Buon Natale a tutti!
# Nicola Prova 2015-12-23 16:13
Ok su tutta la linea, ma non per questo mi devo sentire in colpa per qualcosa che non so e che non ho fatto. Posso mangiarmi il panettone in pace? :sad:

Saluti a tutti
Nik
# Pier 2015-12-23 16:16
Avere la maggior consapevolezza possibile di come si stanno realmente svolgendo le cose ci rende capaci di non aderire emotivamente, ideologicamente e fattualmente ad interessi di parte che nel tempo determinano enormi sofferenze per tutti.
Ci stanno raccontando un impero del bene contrapposto all'impero del male. Vedere la banalità e l'utilità di tale rappresentazion e di una realtà immensamente più complessa e sporca è un buon inizio per l'ampliamento di un movimento di coscienza non manipolabile.
Non ho nulla contro i panettoni, i regali di Natale o l'inseguire un sogno d'amore, e capisco che si è spesso presi da mille cose, ma si può fare tutto ciò anche senza esser presi per il culo, anzi, forse lo si fa meglio e più saggiamente.
L'altro giorno ero al banco salumi di un supermercato. Ho chiesto al commesso di cosa fossero le polpette che vedevo. Mi ha risposto "sono di pollo non di maiale, così le possono mangiare pure quelli dato che non mangiano i loro simili".
Ecco cosa intendo, ecco quali sono i risultati del condizionamento : un salumiere che vive in un paesino tranquillissimo prova odio per qualcuno che non ha mai visto né conosciuto, ma con cui forse un giorno si troverà a discutere per un posto auto portando con se tutto il peso, la paura e la violenza delle idee e delle suggestioni che nel tempo ha accumulato.
Erano andati in Iraq per liberare la popolazione da un dittatore sanguinario, poi sono passati con i loro aereoplanini in Libia, ora versano miliardi in Siria, un po’ qua e un po’ là, per sostenere la fazione che più gli pare utile quella mattina.
Risultato? Centinaia di migliaia di morti civili.
Possiamo almeno dire “non credo più alle vostre balle”, possiamo spegnere il televisore! Forse questo sarebbe l'atto più rivoluzionario e sovversivo. Milioni di persone che spengono il televisore e non comprano più giornali per un anno. Cosa accadrebbe?
Pier

PER INSERIRE COMMENTI DEVI ESSERE ISCRITTO O ABBONATO.
TI RICORDIAMO CHE L'ISCRIZIONE E' GRATUITA!

Libri

Contengono alcune fra le risposte più significative del blog su amore, meditazione, realizzazione di sé, libertà dai condizionamenti.

Canzoni

Ascolta le nostre canzoni: un viaggio nel mondo delle emozioni e del pensiero umano alla ricerca del significato ultimo delle cose.

Iscriviti

Iscrizione gratuita e illimitata permette l'inserimento di commenti e la ricezione newsletter.