• Tramontobastia
  • Ragazze Danubio
  • Orologio Rovescio
  • Uomo Del Mare

Etica e attualità

L'insostenibile pesantezza della negatività: mass media e informazione

donna persa dentro il televisoreFabio ha scritto: Ciao Pier, volevo portare all'attenzione una cosa...
Negli ultimi anni ho sempre pensato alla negatività della società, poi ho trovato un mezzo colpevole nei mass media. Se facciamo attenzione a quello che trasmettono sono sempre notizie negative, guerre, catastrofi, malattie e via discorrendo. Una sera parlandone con dei miei amici sono stato classificato come sentimentale e moralista per l'idea di fare un notiziario cartaceo o televisivo, ma anche un sito web, che invece esaltasse la vita, e tutti i suoi aspetti. Magari è un'idea infantile, ma mi chiedo perché devono sempre essere le notizie negative a essere riportate nei notiziari, perché non aprire la prima pagina e trovare, invece della guerra libica, la costruzione di un ospedale in Africa o un'altra azione positiva per questo mondo!

Io penso che questo cambierebbe anche il modo in cui affronteremmo la giornata. Se prima di andare in ufficio o al lavoro potessimo partire con un senso di fiducia nelle persone e nella vita forse potremmo cambiare positivamente anche il nostro modo di affrontare la realtà, consapevoli che ci sono delle guerre e delle catastrofi, ma che in fondo non è tutta merda quella che ci circonda!
Grazie ancora per l'attenzione!

Per inserire i commenti vai a fondo pagina

Commenti   

# adelaide 2011-06-23 10:21
una bella miracolosa giornata a tutti,sono d'accordo con Fabio,i mass-media e non solo, fanno vedere e sentire il peggio della nostra societa',che poi siamo noi,tutte le brutture del mondo non sono altro che la risposta ai nostri cattivi pensieri,azioni ,sentimenti negativi,nessun o puo' esentarsene,gia cche'nei nostri cuori aleggia,e spesso emerge,il lato oscuro,fatto di egoismo,meschin erie quotidiane,ranc ori,tutti contribuiamo,an che con una bestemmia,un insulto,una critica o condanna,a aumentare e dare forza al male del mondo, a far soffrire e ribellare la nostra cara Madre Terra.se vogliamo vedere e sentire solo cose gioiose,dovremm o cominciare da noi stessi,con la tolleranza,la bellezza,il perdono,la gratitudine.Qua nti si svegliano al mattino e dicono Grazie,grazie perche' son vivo,grazie perche' ho un tetto che mi ripara,grazie perche' penso,amo,grazi e anche se ho le scarpe consumate,l'abi to vecchio,mi hanno lo stesso portato in tanti posti anche belli che mi hanno lasciato bei ricordi...grazi e,perche' ho la possibilita' di scegliere,oggi, come sentirmi,come rapportarmi,com e amare,come stare centrati su pensieri positivi,anche se sara' la solita giornata,il solito noioso lavoro,ho la scelta e possibilita' di mettere su ogni gesto,su ogni passo,su ogni frase,un soffio,un pizzico d'Amore,tutto diventa piu' leggero,piu' sopportabile.Gr azie a chiunque mi porta al confronto,dando mi occasione di guardarmi dentro e capire cosa posso dare di piu'.A piccoli passi dentro noi stessi,possiamo fare un'autostrada di gioia! P.S.non guardo mai TG e giornali,prefer isco leggere o guardare un bel film,o portare al parco il mio cane.A tutti,un sorriso..
# adelaide 2011-06-23 15:01
ho ancora voglia di dire,che anche io ,parlando con amici e conoscenti vengo derisa per il mio buonismo,per la mia idea di "un mondo migliore",che puo' essere creato da tutti noi,insieme,per che' tutti siamo l'Uno,e questi e' l'insieme di tutti,imprensci ndivilmente,e mi rendo conto con amarezza,che sono sempre piu' sola,non c'e' dialogo,confron to,tematiche,pe r certi discorsi,se si parla di maldicenze,di vanita',di sistem simbol,se c'e' qualcuno o qualcosa da criticare,o una malattia,un disastro,una morte atroce,tutti pronti e attenti,ma se porto il discorso su temi come l'altruismo ,la gioia,il perdono,la gratitudie,allo ra cala il silenzio,a nessuno importa,e sono pranzi e rapporti sempre piu' silenziosi,tris ti,perche' se parlano di cose brutte io dico di smettere o me ne vado,se parlo io,mi fanno capire che "rompo",e allora quel silenzio diviene un suono,un rumore assordante,quel suono e' l'eco del vuoto delle nostre Anime...
# Renato 2011-06-26 23:15
Ai tempi del fascismo non si pubblicavano le notizie della malavita pensavano"loro" che avevano eliminata la delinquenza(!)
Questa é una utopia non pubblicare per non avere male notizie. Non é la mala notizia é come la si scrive. Popolo informato , gente meno ignorante.; ma si sa che il sensazionalismo il macabro sempre attrae la massa. Anzi dobbiamo dare grazie all'internet se al momento del successo ne conosciamo le conseguenze.Il progresso non si puó fermare solo saperlo usare sulla giusta misura. Abbasso il nucleare!

PER INSERIRE COMMENTI DEVI ESSERE ISCRITTO O ABBONATO.
TI RICORDIAMO CHE L'ISCRIZIONE E' GRATUITA!

Libri

Contengono alcune fra le risposte più significative del blog su amore, meditazione, realizzazione di sé, libertà dai condizionamenti.

Canzoni

Ascolta le nostre canzoni: un viaggio nel mondo delle emozioni e del pensiero umano alla ricerca del significato ultimo delle cose.

Iscriviti

Iscrizione gratuita e illimitata permette l'inserimento di commenti e la ricezione newsletter.