• Tramontobastia
  • Ragazze Danubio
  • Orologio Rovescio
  • Uomo Del Mare

Amore e relazioni

Continuare o chiudere una relazione?

Elena ha scritto: Ciao Pier come stai? Ti scrivo perché sono davvero a un bivio e non so quale strada prendere. Ho deciso che forse è meglio chiudere con il mio attuale compagno perché mi accorgo che non può darmi quello che cerco, tra noi manca l'elemento essenziale, ovvero l'alchimia di due anime e due corpi che si capiscono fino in fondo e si cercano costantemente. Anche quando sto vicino a lui e persino quando mi abbraccia continuo a sentirlo lontano da me, non abbiamo un vero e proprio dialogo e nonostante questo non litighiamo praticamente mai. Di lui ci sono aspetti che mi piacciono, ma credo manchi la cosa più importante, la passione. Anche se sto prendendo la decisione di lasciarlo mi accorgo che in fondo mi manca già, però capisco che ciò che sento forse è dato anche dall'abitudine ma non ne sono sicura, o forse mi manca lui come persona con cui ho condiviso degli anni. Sta di fatto che so di doverlo lasciare perché quello che sento per lui non è amore ma solo tanto affetto, però allo stesso tempo sento un vuoto dentro, e allora mi chiedo se per caso non stia commettendo un grosso errore facendo soffrire me e l'altra persona. Come posso sapere quale è il sentiero giusto da prendere? Sono davvero confusa e non vorrei dovermi pentire un domani. Un grosso abbraccio!

Pier ha risposto: Sbagli nel ritenere che lasciandosi le cose finiscano. A volte è proprio attraverso un’apparente rottura che accediamo a una nuova e più profonda unione. Hai ragione, forse lasciandolo scoprirai di aver commesso un errore, forse soffrirai e lo farai soffrire, ma è anche altrettanto vero che solo sperimentando, facendo, si riesce a rompere il circolo vizioso della mente, gli infiniti inutili pensieri sul come, cosa e perché.

È ormai da tempo che mi parli di questa situazione, siete giovani, non avete figli, non siete sposati, se non provi a mutare qualcosa ora, con queste condizioni, quando lo farai? Dici di sentire un vuoto dentro all’idea di doverlo lasciare, bene, infatti è il contatto con il vuoto che genera anima! Esci dal dubbio e non sprecare altra vita chiusa nelle stanze umide della mente. La fine è solo un inizio, e come ogni inizio porta già in sé i semi della fine, pertanto, libero e sereno è colui che gode la bellezza dell'autunno quanto dell'inverno, consapevole che grazie al mutamento l'essenza della vita celebra la sua immortalità.

Genera la tua anima!

Un caro saluto,
Pier

 

Tags: Problemi di coppia

Per inserire i commenti vai a fondo pagina

Commenti   

+1 # adelaide 2011-12-10 17:49
cara Elena,intuisco che dedali di sentimenti hai ora nel cuore e nella mente,li ho avuto anch'io per 40 anni,con mio marito,ed ho vissuto male,,sempre con la rabbia dentro,rancori, ripicche. Un'altalena di vado,rimango,al tri tempi,altri contesti,altra falsa morale,le famiglie sempre in mezzo,e poi i figli,tanti, un freno ed impedimento insormontabili. E accumulavo astio,montavo rancore,ero arrivata al punto che non esisteva per me niente di positivo in lui,vedevo solo i sui difetti,ingigan titi,e non sopportavo piu' neanche la sua tosse. L'ho anche allontanato dal letto coniugale,con la scusa che russava,ma la verita e' che non sopportavo la sua vicinanza.Non ho mai avuto modo di verificare o ponderare serenamente se e cosa si potesse fare per rivedere la nostra situazione.Ero accecata dalla mia rabbia,e non mi rendevo conto che mi comportavo peggio,molto peggio,di lui,ero io,ad avere i peggiori difetti,i peggiori disagi,i peggiori pensieri,le peggiori azioni.Nel criticarlo e denigrarlo non facevo altro che esternare io tutto cio' che rinfacciavo a lui.
tu sei giovane,senza figli, vivi in una societa' piu' aperta e meno bigotta dei miei tempi, prenditi il sacrosanto diritto,di poter valutare la tua situazione,maga ri in solitudine,lont ana da lui,guarda bene nel tuo cuore,ascolta se ha i brividi,ora,se batte forte quando lui ti abbraccia o ti sussurra amore,se ti coinvolgi e gioisci nell' intimita'.Ma stai pur certa che dentro di te c'e' gia' la risposta,la tua anima ha gia' deciso cosa non ti va bene, per questo hai dei dubbi,ma devi capire cosa ti impedisce,,qual i sono le scuse che ti trattengono, gli alibi che ti fanno tentennare,non indugiare oltre,vai a prenderti il tempo per fare la scelta dettata solo dall'Amore,e sara' solo cosi',vedrai,qu alunque scelta farai sara' solo per amore,in primis verso te stessa,e anche verso di lui,se ne accorge,lo percepisce se non e' vero amore,come te,ma solo un surrogato,senza passione,coinvo lgimento,estasi ..Perche' condannarvi ad una vita cosi cosi,solo per affetto,o perche' avete un buon carattere,o per abitudine?l'Amo re esige altro,tu lo sai,non privartene,ne' precluderlo a lui.Se non c'e' Amore vero,di coppia,potreste finire per detestarvi,soff rire,vivere male.Io ti auguro di fare la scelta giusta,per Vivere e non sopravvivere.

PER INSERIRE COMMENTI DEVI ESSERE ISCRITTO O ABBONATO.
TI RICORDIAMO CHE L'ISCRIZIONE E' GRATUITA!

Libri

Contengono alcune fra le risposte più significative del blog su amore, meditazione, realizzazione di sé, libertà dai condizionamenti.

Canzoni

Ascolta le nostre canzoni: un viaggio nel mondo delle emozioni e del pensiero umano alla ricerca del significato ultimo delle cose.

Iscriviti

Iscrizione gratuita e illimitata permette l'inserimento di commenti e la ricezione newsletter.