• Tramontobastia
  • Ragazze Danubio
  • Orologio Rovescio
  • Uomo Del Mare

Amore e relazioni

Alla ricerca della felicità

Carolina ha scritto: Come si può porre fine alla grande contraddizione della mente umana? Quando abbiamo qualcosa non la consideriamo quasi, quando manca la poniamo come l’unico blocco per arrivare alla felicità mentre in realtà la felicità deve essere trovata in primo luogo dentro di noi! Si, ma come? Come facciamo a non farci aspettative sugli altri, ad accettare delusioni, a farcene una ragione e continuare senza sentirci oppressi e infelici?

Pier ha risposto: Cara Carolina, chiedi: “come si può porre fine alla grande contraddizione della mente umana?”. Dal mio punto di vista non vi si può porvi fine. La mente è per sua stessa natura in perenne contraddizione, vive nel dubbio, paragona, soppesa, confronta, calcola. È la sua natura e non vi si può fare niente. Allora che fare? Siamo fregati? No! Dicendo che non si può fare nulla con la mente non intendo dire che non esista una risposta, ma che la risposta non verrà mai dalla mente. Il nostro guaio è che, spesso, quando per un istante prendiamo consapevolezza della natura delle nostre menti, di come ci creino confusione con i loro mille giochi di prestigio figli dei loro pensieri conflittuali, subito tentiamo di porvi rimedio usando la stessa mente. Fare ciò è un po’ come tentare di spegnere una casa in fiamme con la benzina.

Se comprendiamo come il pensiero in realtà sia incapace di andare oltre i suoi stessi problemi, ecco che subito qualcosa in noi cambia. Tu dici: “…quando abbiamo qualcosa non la consideriamo quasi, quando manca la poniamo come l’unico blocco per arrivare alla felicità”. Esatto! È proprio così, questo è il riassunto perfetto dell’ego, della mente che si inganna da sé. Lasciamo un lavoro perché ci sembra di averne trovato uno migliore e subito rimpiangiamo quello precedente. Troviamo un nuovo amore e dopo tre giorni iniziamo a paragonarlo a quelli precedenti. Abbiamo un amico e ne vediamo sempre i difetti, poi lo perdiamo e rimpiangiamo quel che non abbiamo più. Abbiamo una famiglia ma ne vediamo sempre una migliore. Questa è la mente, che altro non è che il prodotto dell’educazione che riceviamo. Sii migliore, sii più adatto, conformati, guarda gli altri come funzionano bene, guarda tuo fratello come va bene a scuola, guarda la tua amica come si veste bene...

Siamo educati a guardare sempre fuori da noi stessi, a fare continui paragoni, a coltivare l’invidia e la disistima, salvo poi sentirci dire che dobbiamo essere altruisti, compassionevoli, caritatevoli e quant’altro. Il risultato è una società di perfetti ipocriti che in superficie si salutano melensi e rispettosi di riti e formalità, ma che nel silenzio dei loro cuori e delle loro azioni muovono guerra gli uni agli altri. Che fare allora? Gettare tutto ciò al vento, vedere questo circolo vizioso nella sua piena miseria e inutilità e saltarne fuori d’acchito.

L’ego va abbandonato a se stesso, alle sue ipocrisie e piccolezze, per poter investire l’intera nostra energia interiore nella creatività, l’amore incondizionato, l’arte, la meditazione. Carolina, quando puoi rimani sempre più nel silenzio della natura, nella serenità dell’essere semplicemente sola con te stessa, senza fare nulla, godendoti semplicemente il sole, il vento, il tuo respiro, il battito del tuo cuore. Non partecipare a inutili discorsi, pettegolezzi, confronti. Se la tua mente si incammina lungo sentieri oscuri ritorna alla luce, non seguirla, non giudicarla, trattala come tratteresti un bambino capriccioso che incontri alla fila del supermercato: ignorala!

Non fare compromessi, vivi totalmente l’istante, coinvolgiti solo con chi senti capace di farti volare alta nel cielo, senza baratti, secondi fini, sconti o comode scorciatoie. Un po’ alla volta, sforzandoti di vivere così, pienamente, liberamente, vedrai che la mente perderà sempre più il suo terreno, la sua forza dubitatrice e paralizzante. Molti giovani oggi vivono come vecchi morenti. Non rischiano, non hanno fiducia in se stessi, nelle loro potenzialità, nella loro sensibilità. Si perdono in tutto ciò che l’idiota mondo “adulto” gli offre.

Chi produce gli stupidi programmi televisivi che girano in tv, chi gestisce il traffico della droga, la prostituzione, chi lavora per diffondere una cultura del niente, del sesso come merce di scambio, del corpo come mezzo di appagamento del più vergognoso narcisismo? Sono i ragazzi a fare tutto ciò o sono gli adulti? Carolina, abbi fiducia in te stessa, ascolta la tua sensibilità, la tua intelligenza, quella consapevolezza che non è figlia della mente egoica e delle idee che ogni giorno la società cerca di appiccicarci addosso, vedrai che istintivamente comprenderai come accettare e amare senza più sentirti oppressa e infelice. Valuta bene a chi dai la tua fiducia, prima ascolta cosa dice il tuo intuito e solo poi agisci.

Cerca in ogni istante e in ogni luogo il bello, perché la bellezza esiste anche nell’dolore più grande.

Cerca di scorgere sempre l’amore che si nasconde anche nelle persone più logorate dall’odio. Fa sì che i tuoi talenti crescano liberi e condividili poi per il puro piacere di condividere, non farne una merce o un mezzo di solo guadagno altrimenti li perderai. Ma soprattutto riscopriti ogni giorno nuova a te stessa e capace di meraviglia perché la vita non si ripete mai e nulla dà per scontato.

 

 

Tags: Equilibrio interiore, Problemi di coppia

Per inserire i commenti vai a fondo pagina

Commenti   

# Cabe 2012-01-09 13:33
@Dadrim Grazie davvero per la risposta infondo sono parole che io stessa mi ripeto molte volte perchè la cosa che voglio di più ,e non solo nei periodi un pò difficili, è riuscire a vivere a pieno la vita non con grandi azioni ma con piccole gioie quotidiane.Potr ebbero sembrare dei clichè ma non c'è nulla di più vero che questo: la vera gioia si ritrova nella semplicità e bellezza della natura non nel continuo caos in cui spesso ci ritroviamo...pe nsare positivo è più difficile di quanto sembri proprio per la continua ipocrisia della nostra mente di cui parli, ma averne già la consapevolezza è un passo avanti per riuscire ad arrivare ad ignorarla del tutto :-)

PER INSERIRE COMMENTI DEVI ESSERE ISCRITTO O ABBONATO.
TI RICORDIAMO CHE L'ISCRIZIONE E' GRATUITA!

Libri

Contengono alcune fra le risposte più significative del blog su amore, meditazione, realizzazione di sé, libertà dai condizionamenti.

Canzoni

Ascolta le nostre canzoni: un viaggio nel mondo delle emozioni e del pensiero umano alla ricerca del significato ultimo delle cose.

Iscriviti

Iscrizione gratuita e illimitata permette l'inserimento di commenti e la ricezione newsletter.